CON CHI  COLLABORIAMO

LE NOSTRE STORIE:
La Città del Sole

La cooperativa sociale "La Citta' del Sole" s.c.s., è una cooperativa di tipo "A" - o.n.l.u.s. - e ha lo scopo di perseguire l’interesse generale della comunità, la promozione umana e l’integrazione sociale dei cittadini attraverso la gestione di servizi socio-sanitari, socio-assistenziali ed educativi orientati in via prioritaria, ma non esclusiva, alla risposta ai bisogni di persone portatrici di diversa abilità, con ritardi di apprendimento, portatrici di disagio psichico o sociale, anziane, minori in condizioni familiari disagiate o comunque per qualsivoglia motivo, socialmente svantaggiate.

La Cooperativa sociale "La Citta' del Sole", costituita ai sensi della L.381 / 91 e della L.r. 18 / 94 -

e successive modifiche - nasce nell’ottobre 1996 da una precedente esperienza, come Associazione, del gruppo dei fondatori. Il gruppo, composto da educatori, adest, animatori, psicologi e psichiatri, unendo la loro decennale esperienza nel campo del disagio psico–sociale, ha dato vita a Comunità familiari ai sensi del D.G.R. 38/94 con forte valenza terapeutica prima, e Gruppi Appartamento creati ai sensi del D.G.R. 230/97, poi.

​La Cooperativa sociale di tipo A “La Città del sole"s.c.s è integrata nei territori dove opera, al momento soprattutto nell’Astigiano, che costituisce la comunità locale di appartenenza storica, nonostante per anni la nostra sede legale sia stata in Torino. L’Astigiano è’ ancora il territorio fattivo del suo intervento sociale.

La Cooperativa attiva collaborazioni con interlocutori diversi (enti locali, associazioni e cooperative sociali di tipo b) per perseguire i suoi fini statutari.

L'attuale cooperativa si è arricchita attraverso la fusione per incorporazione di una cooperativa sociale di tipo A (La Tartaruga s.c.s.r.l.) e di una società immobiliare (I.D.U.S. srl).

Negli anni passati nella città e Provincia di Asti la "Città del Sole" ha:

    Gestito il PAS (Piano di Accompagnamento Sociale) interno al PRU (Piano di Recupero Urbano) nel Quartiere Praia - San Lazzaro città di Asti. Abbiamo operato in ambito di Educazione Civica e Ambientale attraverso un’opera di mediazione sociale tra l’amministrazione comunale e i cittadini del territorio.

    Co-progettato e co-gestito un progetto europeo Equal in partnerariato con organismi Olandesi, Svedesi ed il Comune di Asti, (chiamato Excalibur), finalizzato all’identificazione/valutazione delle capacità produttive e conseguente inserimento lavorativo di figure extra-comunitarie inoccupate presenti sul territorio Astigiano, sia cittadino che provinciale. Si è partiti con l’intervento su un campione di 700 persone per concludere poi l’intervento su successivi 300.

    Co-progettato insieme al Sert ASL19 (oggi ASL AT) il Progetto Penelope nell’ambito della Legge 309/90 rivolto alle diverse etnie di cittadini extracomunitari presenti nella città e provincia di Asti. L’ azione di questo progetto è stata agita, attraverso contatto diretto e di sportello, al fine di contribuire all’emersione di uso di sostanze stupefacenti e abuso di alcool e farmaci. Problematiche presenti e sottaciute nelle famiglie di cittadini extra-comunitari, soprattutto per quanto riguarda figure di sesso femminile.

Parte di quei soci storici che hanno data vita prima all'associazione e poi alla Coop La Città del Sole, nel maggio 2003, decidono di investire le loro energie in un progetto speciale (La Tartaruga s.c.s.r.l.).

Il progetto verte sulla attivazione di piccoli servizi residenziali rivolti a giovani adulti di sesso femminile che a vari livelli hanno subito abusi. La particolarità di queste figure è rappresentata dal fatto che sono tutte disabili intellettive sulle quali è, sia pur con le dovute cautele, possibile intervenire con un percorso di riabilitazione psico-sociale. La nicchia di intervento è, di fatto, mirata e rivolta a tutto il territorio nazionale.

Di fronte all' incertezza dei ricavi, trovandosi La Città del Sole in condizioni di disagio economico- finanziario, il progetto non fu approvato.

Alcune socie decidono comunque di investire il loro tempo e denaro affinché il progetto prenda corpo.

Dopo alcuni mesi di sofferenza, la prima casa de La Tartaruga s.c.s.r.l. viene contattata dai servizi socio-assistenziali e socio-sanitari di Pinerolo e Collegno, i quali propongono l'inserimento di due donne provenienti da strutture gestite da La Città del Sole.

La particolare organizzazione e le particolari professionalità de La Tartaruga fanno si che vengano raggiunti buoni risultati con l'intervento su queste prime due utenti. Da allora La Tartaruga diventa una risorsa per i progetti speciali (femminili) de La Città del Sole che, per anzianità di servizio e per sua storia, di volta in volta si vede sottoporre dai servizi invianti.

Questo fa si che le due società lavorino quasi esclusivamente in tandem e con i medesimi committenti, nonché con le medesime procedure amministrative.

Il nucleo storico de La Tartaruga continua ad essere anche socio de La Città del Sole e ricoprire incarichi in ambedue società (con l'assenso, come da statuto, degli organi amministrativi di ambedue società).

A partire dal febbraio 2010 le due società sono rappresentate dal medesimo Presidente e Legale Rappresentante. Le quote sociali delle due società sono le medesime. I rapporti con gli enti formativi sono congiunti, cosi come le formazioni specifiche nel campo della sicurezza Dlgs 81/08 e successive modificazioni, i campi di volontariato internazionale (le due società aderiscono allo SCI - servizio civile internazionale), i progetti di volontariato - servizio civile volontario - in collaborazione a Confcooperative Asti e il Ministero delle attività produttive sono gestiti in tandem, cosi come i rapporti con l'Università di Torino.

La fusione per incorporazione nei confronti della Tartaruga s.c.s.r.l. è stata quindi uno snellimento delle procedure ed un'opera di sinergia organizzativa.​

Società "jokko"

La “Jokko”,cooperativa di tipo A, nasce nei primi anni 2000 dall'iniziativa di un gruppo
di professionisti per aiutare gli immigrati i quali, per via dei problemi linguistici e/o legislativo-legali e sociali, si trovavano in situazione di disagio. Successivamente si integrano altri collaboratori al gruppo che da anni hanno esperienza con i ragazzi.
La Cooperativa, promuovendo un’azione di rete, collabora attivamente con i vari enti e organizzazioni al fine di diventare una risorsa per la collettività.
Fornisce personale qualificato nell’ambito educativo, della mediazione culturale,
supporto psicologico, sociologico, logopedia, dell’animazione e progettazione.

La Cooperativa attraverso i suoi educatori, mediatori e animatori, in collaborazione con
l’associazione “Peter Pan”di Asti, gestisce vari doposcuola nel territorio astigiano per ragazzi dai 6 ai 16 anni, dal lunedì al venerdì da settembre a giugno, con una presenza quotidiana in media di 40 bambini per doposcuola; tra gli iscritti è alta la percentuale di immigrati.

Quotidianamente vengono svolte attività didattiche e ricreative coordinate dal
personale preparato e dai volontari che orbitano intorno all’associazione.
Tra i vari progetti, che nel corso degli anni la cooperativa Jokko ha effettuato, occorre citare:

- Da aprile 2009 gestisce per conto dell' ASL-AT (Ser.T) un Centro Diurno a bassa
soglia per le dipendenze.
- Dal 2012, in collaborazione con l’Associazione Peter Pan gestisce un centro di
accoglienza maschile e tematiche relative alle emergenze abitative, finanziato dal
Comune di Asti.
- Il “Trovamici”, un baby parking gestito insieme alla Cooperativa Vedogiovane di
Asti per conto del Comune di Asti. Tra le tante attività svolte annoveriamo la
priscomotricità, il supporto alla genitorialità, feste a tema…
- Insieme alla Cooperativa Vedogiovane di Asti collabora ad un progetto finanziato dal Comune di Asti per l’assistenza scolastica agli alunni che presentano una disabilità ( fisica, psichica, sensoriale).

La Cooperativa contribuisce all’operato dell’associazione “PIAM” ONLUS” che si occupa di tematiche inerenti alle condizioni degli stranieri, in particolare richiedenti asilo, offrendo loro alloggi e supporto nella vita quotidiana.

Nell’ambito dell’attività di mediazione svolge un lavoro in collaborazione con
- Procura della repubblica;
- Questura
- Prefettura
Con le quali svolge lavoro di trascrizione e accompagnamento.
- A.S.L.

  •  Consultorio familiare

  •  Reparto malattie infettive

Con un’azione di accompagnamento
- Servizi Sociali, in particolare Unità Minori
Con azioni di sostegno ai minori non accompagnati e per genitori con difficoltà
linguistiche che presentano problemi con i figli.
- Scuole

  • Istituto “A. Castigliano”

Per mediare i rapporti tra bambini e insegnanti.

 

Proposte della Cooperativa

Si opera per la promozione di attività quali:

  •  doposcuola

  •  sostegno scolastico

  •  attivazione di rete sociale casa-scuola-doposcuola finalizzata ad un intervento mirato sui singoli.

  •  attività ludico espressive

  •  mediazioni culturali

  •  ausilio di mediatori per interventi nelle scuole,

  •  traduzioni in lingua albanese, marocchina, rumena, russa

  •  azioni di accompagnamento nei vari uffici pubblici

  •  mediazione di conflitti (in contesti lavorativi, familiari e sociali)

  •  sostegno famigliare

Animazione

  •  laboratori di vario tipo: teatrali, pittura, pasta al mais e pasta di sale, creta,

realizzazione di oggetti con il materiale povero;

  •  centri estivi;

  •  ausilio di animatori al fine di organizzare feste private e pubbliche.

  • laboratori: corsi di animazione

  •  Corsi formazione nel settore educativo

  •  Progettazione

Il 25 maggio 2018 è stata attuata una modifica dello Statuto sociale allo scopo di
adeguarlo al modello di cooperativa sociale di tipo “A” e “B”. In collegamento funzionale allo svolgimento delle attività previste per le cooperative di tipo “A”, può provvedere anche alla organizzazione e gestione, in forma stabile ovvero temporanea, di una o più attività produttive ritenute opportune per l’inserimento lavorativo dei soci svantaggiati nell’ambito dei settori industriale, agricolo, artigianale, commerciale, turistico e dei servizi, con la possibilità di commercializzare i prodotti così ottenuti in punti vendita al minuto o rivolgendosi alla grande distribuzione.

"Les Arnauds"

Lo Sci Club Les Arnauds nasce nel 2009 e porta con sé 20 anni di esperienza e di passione agonistica e professionale nel mondo dello sci. Dal 2011 viene riconosciuto anche come Scuola di Sci e Snowboard. Oltre ad una squadra di professionisti troverete un gruppo di amici che lo sport lo vivono, lo insegnano, e soprattutto lo amano.

La nostra idea è quella di infondere nei nostri piccoli grandi allievi la passione ed il rispetto per la montagna attraverso lo svolgimento delle attività ad essa connesse favorendo l’apprendimento didattico e motorio, senza tralasciare l’aspetto ludico. Sviluppare la convivenza armoniosa nel gruppo e trasmettere il rispetto di sé e delle proprie potenzialità fisiche e mentali.

La Perla delle Alpi, tutti i diritti riservati ©